| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Frangula alnus - Frangola

Page history last edited by Tommaso 9 years, 11 months ago

 

Famiglia 

Rhamnaceae 

Genere 

Frangula

Specie 

Frangula alnus Mill. 

 

 

 

 

  

 

 Nome comune

  • Frangola (Italia) 

 

 Distribuzione 

  • Origine europea, delle regioni caucasiche e dell'Asia occidentale (tipo corologico Europeo-Caucasica). Spontanea in Italia, cresce in pianura c in collina e può raggiungere quote fino a 1300 m s.l.m..

 

 Morfologia 

  • Specie arbustiva e meno frequentemente arborea (forma biologica Fanerofita cespugliosa), con dimensioni fino a 5 m e chioma molto irregolare e poco densa. Il fusto è ramificato fin dalla base, diritto, a volte sinuoso e contorto. La scorza varia in base all'età: nei giovani esemplari è liscia e di colore grigio-violaceo, negli adulti diventa rugosa e di colore rosso-brunastro. 
  • Foglia caduca con pagina superiore lucida e verde scura, verde chiara e opaca quella inferiore. Dimensioni variabili tra 4-7 cm, forma ovoidale od ovato-lanceolata. L'apice è acuto, lievemente pronunciato, il margine è ondulato e intero. L'inserzione delle foglie è alterna, ed esse sono provviste di un corto picciolo (circa 1 cm). 
  • Fiori di colore bianco-verdastro riuniti in infiorescenze ascellari (cime), formate da un numero variabile di singoli fiori (2-10). Il calice ha 5 petali e in genere è grande 3-4 mm.
  • I frutti sono rappresentati da piccole drupe di forma tondeggiante e con dimensioni comprese tra 5 e 8 mm. Assumono una diversa colorazione in base al loro stadio di maturazione: da verdi passano a rossi, per poi finire di colore nero. 

 

 Ecologia 

  • Rappresenta una specie autoctona italiana ed è diffusa in tutto il settentrione, sull'Appennino tosco-marchigiano, nel Lazio e nella Campania, mentre è assente nel resto del territorio. Predilige esposizioni soleggiate ed è molto esigente in fatto di umidità. Possiamo trovarla nelle macchie umide di pianura, nei boschi di Farnia, nelle zone ripariali e negli ambienti paludosi. Anche se molto diffusa, la Frangola risulta essere poco comune.

 

 Fenologia 

  • Fioritura tra maggio e giugno, con fiori e frutti che possono convivere nello stesso periodo e a volte anche sullo stesso ramo.   

 

 Gen
Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov

Dic

 

 Coltivazione 

  • La Frangola è una specie che vegeta su terreni sia calcarei che acidi: non ha quindi preferenze rispetto al tipo di substrato. Non viene coltivata a scopo ornamentale, anche se può essere utilizzata in opere di ingegneria naturalistica su terreni poveri. Dalla scorza vengono estratti coloranti. 

 

 Usi e Curiosità

  • [inserire informazioni su usi, applicazioni e curiosità relativi alla specie]

 

 Avvistamenti

  • [inserire i luoghi in cui sono presenti esemplari della specie]

 

 Tutela e Valorizzazione

  • [inserire enti ed istituzioni che "adottano" la specie]

 

 Links e Riferimenti Bibliografici

  • Konrad Lauber & Gerhart Wagner, 2007. Flora Helvetica (Flore illustrée de Suisse)

  • Pignatti Sandro, 2003. Flora D'Italia

  • Ferrari M.E. & Medici D., 2001. Alberi e arbusti in Italia


Torna al Regno Plantae

Torna alla homepage Biodiversipedia

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.