| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Quercus pubescens - Roverella

Page history last edited by Tommaso 9 years, 10 months ago

 

Famiglia 

Fagaceae 

Genere 

Quercus

Specie 

Quercus pubescens Willd.

 

 

 

 

  

 

 Nome comune

  • Roverella (Italia)

 

 Distribuzione 

  • Origine europea (tipo corologico Pontico), spontanea in Italia. Cresce sia in pianura che in collina, fino agli 800 m s.l.m.. Il suo areale è concentrato nell'Europa meridionale e orientale e nell'Asia minore.

 

 Morfologia 

  • Specie arborea (forma biologica Fanerofita Arborea), altezza media di 15 m, e in alcuni esemplari fino a 25. Fusto diritto e corto con grosse branche, che formano una chioma ampia e regolare negli esemplari isolati. Può ramificarsi sin dalla base, con aspetto cespuglioso se inserita in siepi miste. La scorza è rugosa, con incisioni e costolature longitudinali grigiastre sin dalla giovane età. I rametti e foglie sono tipicamente pubescenti, caratteristica prevalente nei giovani esemplari.
  • Foglia caduca, semplice con pagina superiore verde intenso, e verde chiaro, tomentosa e pubescente quella inferiore. Dimensioni variabili tra 6 e 8 cm. Hanno forma ovoidale e allungata, lobata con lobi a margine arrotondato. Inserite in modo alterno attraverso un picciolo lungo tra  0,5 e 1,5 cm. 
  • Fiori monoici e riuniti in infiorescenze. I maschili sono amenti penduli di colore verde-giallastro lunghi circa 5 cm. Quelli femminili sono solitari o riuniti in piccoli gruppi, inseriti all'ascella delle foglie grazie a un corto peduncolo.
  • I frutti sono ghiande ovoidali lunghe 2-3 cm, prima verdi e poi color nocciola, rivestite per metà da una cupola lievemente pubescente. 

 

 Ecologia 

  • Specie autoctona italiana, presente su tutto il territorio. Tipica quercia di zone collinari e pedecollinari, vivente a quote più basse rispetto alla Rovere. Pianta eliofila, termofila e xerofila, predilige terreni calcarei e versanti esposti a sud. Non sopporta temperature fredde prolungate e il ristagno idrico. In zone sub-mediterranee si colloca tra il limite superiore delle leccete  e quello inferiore delle cerrete e roverete. In regioni settentrionali può essere associata a Pino nero e Orniello. 

 

 Fenologia 

  • Fioritura tra aprile e maggio, fruttificazione all'inizio dell'autunno (ottobre). 

 

 Gen
Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov

Dic

 

 Coltivazione 

  • Specie rustica, utilizzata come pianta forestale per rimboschimenti su suoli poveri e con ridotte disponibilità idriche. Impiegata anche come specie di interesse paesaggistico, sia come singoli esemplari che associata in siepi miste. 

 

 Usi e Curiosità

  • [inserire informazioni su usi, applicazioni e curiosità relativi alla specie]

 

 Avvistamenti

  • [inserire i luoghi in cui sono presenti esemplari della specie]

 

 Tutela e Valorizzazione

  • [inserire enti ed istituzioni che "adottano" la specie]

 

 Links e Riferimenti Bibliografici

  • Konrad Lauber & Gerhart Wagner, 2007. Flora Helvetica (Flore illustrée de Suisse)

  • Pignatti Sandro, 2003. Flora D'Italia

  • Ferrari M.E. & Medici D., 2001. Alberi e arbusti in Italia


Torna al Regno Plantae

Torna alla homepage Biodiversipedia

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.