| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

IL RICCIO (Erinaceus europaeus)

Page history last edited by Alessandra Scolaro 9 years, 4 months ago

 

IL RICCIO ( Erinaceus europaeus)

 

 

Famiglia 

Erinaceidi

Genere 

Erinaceus

Specie 

europaeus

 

 

 

 

  

 

 Nome comune

  • Riccio (italiano)
  • Hedgehog (inglese)
  • Hérisson (francese)
  • Erizo (spagnolo)
  • Igel (tedesco)
  • Σκατζόχοιρος (greco)
  • ヘッジホッグ (giapponese)
  •  قنفذ (arabo) 

 

 Distribuzione  e habitat

 

  • Con numerose sottospecie la specie è diffusa in gran parte dell'Europa a nord fino alle zone costiere della Penisola Scandinava e ad est fino alla Siberia
  • E'stato introdotto in Gran Bretagna ed Irlanda,dove in alcuni casi risulta nocivo. 
  • Durante il XIX secolo è stato introdotto accidentalmente (esemplari letargici in balle di fieno) in Nuova Zelanda.
  • In Italia la specie è diffusa con tre sottospecie in gran parte del territorio nazionale, comprese Sicilia e Sardegna.


 

 Morfologia  e anatomia

Dimensioni

Misura fino a 25 cm di lunghezza, per un peso che solo eccezionalmente supera il chilogrammo (anche se in vista dell'inverno il peso può raddoppiare): la coda è ridotta ad un moncherino di un paio di centimetri di lunghezza.

 

I sensi del riccio 

Il riccio presenta cranio allungato e con un piccolo cervello,la maggior parte del quale è addetta alla decodificazione dei segnali di natura olfattiva: il principale senso del riccio è infatti l'olfatto. Il tartufo è grosso, nero ed assai mobile: i canali olfattivi sono costantemente umettati da una mucosa. Anche il senso del tatto è ben sviluppato; meno importante per loro è la vista, in ogni caso i ricci sono in grado di vedere fino a 30 m di distanza di giorno e fino a 12 m di notte. Nonostante le piccole orecchie seminascoste dal pelo, i ricci sono infine in grado di udire frequenze comprese fra i 250 ed i 60.000 Hz, quindi ben dentro gli ultrasuoni:ciò aiuta l'animale nella ricerca del cibo.
I ricci presentano forti ossa mascellari ed una chiostra dentaria di 36 denti: i due lunghi denti frontali, che possono a prima vista sembrare canini, sono in realtà incisivi modificati.

 

Aspetto

Le zampe posteriori lasciano impronte assai diverse rispetto a quelle anteriori.

Il corpo è tozzo ed a forma di pera: infatti al muso assai lungo ed appuntito si contrappongono il collo assai corto ed il quarto posteriore arrotondato. Le zampe sono corte e tozze, ma i piedi hanno forma allungata e presentano tutti 5 dita con unghie appuntite: le impronte lasciate dalle zampe posteriori son assai diverse da quelle lasciate dalle zampe anteriori, al punto che possono essere scambiate per tracce di animali di specie differenti.

I ricci presentano forti ossa mascellari ed una chiostra dentaria di 36 denti: i due lunghi denti frontali, che possono a prima vista sembrare canini, sono in realtà incisivi modificati.

Ogni riccio possiede fino a 5000 aculei. 

Le aree di pelle nuda (cerchi perioculari, orecchie, zampe e naso) sono di colore nero: il pelo è ispido e di un colore che va dal grigiastro al beige: nell'area che comprende la fronte, i fianchi ed il dorso, il pelo cede il posto ad aculei (che poi altro non sono che peli modificati) lunghi circa 2 cm e di colore nero striato trasversalmente di biancastro. Gli aculei sono appuntiti e cavi, presentano carenature laterali e ciascuno di essi è munito di un muscolo innervato che ne permette l'erezione quando l'animale è eccitato o in stato d'allerta: ciascun esemplare possiede fino a 6000 aculei.
Oltre a proteggere l'animale da aggressori in carne ed ossa, gli aculei prevengono anche seri danni dovuti ad urti o cadute: ciascun aculeo, infatti, nei pressi del follicolo presenta un restringimento che lo rende flessibile, in modo tale da assorbire urti anche di una certa entità.

 

 

 Biologia

  • [inserire informazioni relative alla biologia della specie: riproduzione, comportamento]

 

 Curiosità

Un riccio "biondo".

Nei ricci è presente una mutazione recessiva che porta alla nascita di esemplari dal pelo uniformemente color crema, anche se con occhi di colore nero (dunque non si tratta di albini): tale mutazione è particolarmente frequente sull'isola di Alderney. Pare che i ricci con questa mutazione (cosiddetti "biondi", mentre su Alderney essi vengono denominati spike girls, "ragazze coi piercing") non vengano attaccati dalle pulci.

 

 Avvistamenti

  • [inserire i luoghi in cui sono sati avvistati esemplari della specie]

 

 Progetti e Iniziative

  • [inserire enti ed istituzioni che "adottano" la specie]

 

 Links e riferimenti bibliografici

  • [inserire collegamenti ad altre risorse online]

 

[IMPORTANTE: Inserire il link ad ogni pagina creata nella pagina introduttiva del Regno Animalia]


Torna al Regno Animalia

Torna alla homepage Biodiversipedia

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.