| 
  • If you are citizen of an European Union member nation, you may not use this service unless you are at least 16 years old.

  • Stop wasting time looking for files and revisions. Connect your Gmail, DriveDropbox, and Slack accounts and in less than 2 minutes, Dokkio will automatically organize all your file attachments. Learn more and claim your free account.

View
 

Il parco Sempione

Page history last edited by Carlo Barbesino 8 years, 2 months ago

 

Localizzazione

Milano, Parco Sempione

Tipologia di percorso

Parco all'interno della città

Specie segnalate

Antirrhinum majus-Alburnus arborella-Tachemys-Parthenocissus quinquefolia-Anas platyrhynchos-Gallinula chloropus-Columba livia-Forficula auricularia-Turdus merula - Taraxacus officinale

 

 

 

 

  

 

 

Costruisci il tuo percorso!

 

 Descrizione del Percorso

  •          Entrando al parco Sempione di Milano passando dall' Arco della Pace si riconosce subito di essere in un posto magnifico, l'impatto visivo è meraviglioso , scopriamo perchè. Il parco Sempione ospita una grande varietà di specie, impossibili da riscontrare normalmente in città. Il parco è inserito nel centro della città , perciò il contrasto tra l'area urbana e quella naturale è particolarmente accentuato. L' Arco della Pace costituisce quindi una sorta di passaggio per un piccolo paradiso : analizziamo meglio le specie che lo popolano, passando tra fiori ,piante, tartarughe e molto altro!

 

 Descrizione delle specie 

  • ANTHIRRINUM MAJUS:  L'ordine a cui appartiene è quello delle Lamiales , famiglia Plantaginaceae. Comprende più di 40 specie sia annuali che perenni. Si tratta di una piccola pianta la cui caratteristica principale è il profumo emanato dai suoi fiori. Il nome 'Bocche di leone' deriva dalla particolare conformazione delle labbra del fiore. Il nome scintifico Antirrhinum invece deriva dal greco 'simile a un naso'. Quando il fiore è maturo i semi escono dai fori siti nella parte superiore del frutto. Crescono,in particolare, in luoghi aridi, sassosi e soleggiati.
  •  

 

 CYPRINUS CARPIO: classe Actinopterygii, ordine Cypriniformes, famiglia Cyprinidae. questo pesce è conosciuto normalmente come carpa e fu introdotta in Italia secoli fa dai Romani. Essendo una specie con grandi capacità di adattamento può essere considerata, ormai, una specie autoctona. Può raggiungere anche i 60 cm di lunghezza ed addirittura i 65 kg. Alcune statiche rivelano che può vivere fino a 100 anni. Si tratta di un animale onnivoro che si nutre di insetti e lombrichi e depone circa 2-300000 uova.

 

ALBURNUS ARBORELLA:  appartiene alla classe Actinopterygii, della famiglia Cyprinidae. In Italia vine chiamato pesce osseo, è tipico della pianura Padana. Raggiunge i 16 cm di lunghezza. Non si tratta di una specie a rischio.

 

 

TACHEMYS: appartiene all'ordine della Testudines, famiglia Emydidae, del genere Tachemys, specie Scripta. E' originaria degli Stati Uniti, può vivere fino a 30 anni raggiungendo una grandezza massima di 28 cm. Vive in acque ferme quali stagni e paludi  e necessita di pianti acquatiche e fondali fangosi. Mangia pesci, insetti, piante acquatiche e va in letargo quando la temperature è inferiore ai 10 gradi C nascondendosi nel fango.

 

PARTHENOCISSUS QUINQUEFOLIA appartiene alla classe Magnoliopsida nell'Ordine Rhamnales famiglia Vitaceae. Si tratta di una pianta rampicante meglio conosciuta come Vite del Canadà. I tralci hanno cinque (da qui il nome "quinquefolia") o otto bracci. D'autunno le sue foglie si colorano di rosso. Necessita di un terreno con molto nutrimento ed è indifferente che sia più o meno soleggiato.

 

ANAS PLATYRHYNCHOS: appartiene alla classe Aves, ordine Anseriformes, famiglia Anatidae. E' meglio conosciuto come Germano Reale. Per ben due volte all'anno il maschio (che è colorato) fa la muta delle proprie piume. Raggiunge come massima lunghezza cm 56 e l'apertura alare è di quasi un metro. Non supera i 1440 gr. Privilegia le zone umide d'acqua dolce perciò laghi e stagni sono i suoi ambienti preferiti. Per deporre le uova costruisce un nido con ramoscelli e piumini che la femmina strappa dal proprio petto.

 

GALLINULA CHLOROPUS: appartiene alla classe Aves, ordine Gruiformes, famiglia Rallidae meglio conosciuta come Gallinella d'acqua. Le sue principali caratteristiche sono il piumaggio nero lungo il corpo e becco rosso a punta gialla. Supera leggermente i 30 cm di lunghezza. Privilegia le acque a lento scorrimento popolate da molte piante acquatiche. Le femmine costruiscono il nido sulla riva e covano da 5 a 10 uova. Si nutre di piante acquatiche, crostacei e pesci.

 

COLUMBA LIVIA: appartiene alla classe Aves, ordine Columbiformes, famiglia Columbiadae, meglio conosciuto come Piccione. Presente in tutte le città italiane e anche all'estero. Raggiunge i 35 cm di lunghezza per 68 cm di apertura alare. Vive massimo 5 anni allo stato selvatico, 15 in cattività.

Può superare una velocità di 70 km orari.

 

FORFICULA AURICOLARIA: appartiene alla classe Insecta, ordine Dermaptera, famiglia forficulidae, conosciuta anche come Forbice. Si nutre prevalentemente di vegetali. La caratteristica principale sono le pinze situate in fodo al corpo che vengono utilizzate sia per la difesa che per l'accoppiamento. Il nome Auricularia deriva dall'antica credenza dell'uomo che riteneva che l'insetto nidificasse nel cervello umano passando dall'orecchio.

 

ARMADILLIDIUM VULGARE: appartiene alla classe Malacostraca, ordine Isopoda, famiglia Armadillidiidae. Necessita di un ambiente con grande umidità (per stanarlo ho dovuto sollevare un pezzetto di corteccia di un albero) in quanto il suo tugmento non gli consente di mantenere la giusta umidità. La loro curiosa caratteristica è quella di appallottolarsi per difendersi da attacchi esterni.

 

TARAXACUM OFFICINALE: appartiene alla classe Magnoliopsida, ordine Asterales, famiglia Asteraceae. Viene comunemente chiamato Soffione o Dente di Leone. Cresce fino ai 2000 metri, non ama i luoghi ombrosi. Il suo fiore è giallo e si tramuta in "soffione" quando i semi sono pronti per essere dispersi dal vento.

 

TURDUS MERULA: appartiene alla classe Aves, ordine Passeriformes, famiglia Turdidae. Meglio conosciuto come Merlo. Raggiunge la lunghezza massima di 25 cm. Il suo piumaggio può essere di colore nero o marrone. Il loro canto rallegra con un fischio puro e flautato. E' diffuso in Europa e in Italia, vive nei boschi e in tutte le zone coltivate.

 

 

 Quando?

  • Mi sono recato al parco Sempione in primavera , precisamente a Maggio verso le 4 del pomeriggio. 

 

 Curiosità

  • Le foglie e i fiori delle Bocche di leone vengono essiccati e utilizzati come infusi. Ha proprietà antinfiammatorie, antiflogistiche e vengono usati contro gli eritemi. Mendel le utilizzò per le sue ricerche genetiche.
  • La Carpa può causare allergie alimentari per una proteina chiamata parvalbumina.
  • La Vite del Canadà viene utilizzata come medicinale contro la diarrea e i gonfiori.
  • Il Dente di leone viene utilizzato come medicinale diuretico, i suoi petali sono utilizzati per ornare e insaporire insalate miste e le foglie per svariate ricette culinarie. 

 

[IMPORTANTE: Inserire il link nella pagina de I percorsi]


Torna a I Percorsi

Torna alla homepage Biodiversipedia

Comments (0)

You don't have permission to comment on this page.